Alla scoperta di Battambang

guida di viaggio a Battambang

Battambang è, per numero di abitanti, la seconda città della Cambogia. Eppure siamo lontani dal clima che si respira nella capitale, la città più popolata. Battambang sa infatti unire il fascino architettonico del suo passato coloniale ad un ritmo di vita moderno ma non frenetico. Passeggiando per il centro non avrete la sensazione di caos che potreste invece provare a Phnom Penh. Qui potrete rilassarvi, godendo delle bellezze di una città che sta vedendo aumentare il numero dei turisti che la raggiungono.

Battambang è uno snodo importante del sistema di trasporti cambogiano, collegato a Phnom Penh dalla Strada Nazionale 5 ed a Siem Reap dalla Strada Nazionale 6 via Sisophon. Battambang si trova inoltre a poca distanza dal confine thailandese, tanto che si possono raggiungere comodamente i punti di confine internazionali di Pailin e Poipet. Battambang può essere raggiunta anche in barca, sia da Seam Reap che da Phnom Penh.

La cittadina di Battambang

La zona centrale, quella più turistica di Battambang, non è molto estesa, come gran parte della città si trova sulla sponda occidentale del fiume Sangker, a pochi passi dal mercato centrale. Proprio i mercati sono uno dei luoghi dove potrete assaporare il sapore di questa città, tanto più che a Battambang non è ancora sviluppata la rete di drugstore, che troviamo invece a Siem Reap oppure Phnom Penh. Altro mercato molto interessante oltre al Psar Nath, quello centrale, è il Boeung Chhoeuk situato nell’angolo nord-ovest del centro.

Altra caratteristica di Battambang sono le statue che la ornano, tra cui quella di Dam Bang Kragnoung, il re nero la cui leggenda si collega alla nascita della città. Si narra infatti che questo antico re da Ankgor lanciò una mazza, che si perse finendo nel punto in cui poi sorse Battambang, che in khmer significa all’incirca perdere la mazza. Un viale con diverse statue è quello che inizia proprio di fronte al molo di attracco della barca per Siem Reap, nella parte nord del lungofiume.

Cose da vedere a Battambang

Nonostante in città ci siano alcuni templi interessanti, tra cui il Wat Kandal sul lato orientale del fiume, come spesso accade in Cambogia le principali attrazioni si trovano fuori dalla città. Vediamo alcune.

Phnom Banan

Risalente all’XI secolo, questo tempio si trova a circa 20 km da Battambang. Come indica il nome si trova su di un’altura e per raggiungerlo dovrete affrontare una salita non eccessivamente faticosa di 358 gradini. Una volta in cima vi troverete in quella che gli abitanti del posto amano chiamare, con un po’ di fantasia, una piccola Angkor. Non avventuratevi nei boschi attorno al tempio in quanto ci potrebbero ancora essere delle mine.

Phnom Sampeau

Questo monte si trova a 12km da Battambang. In cima vi è un complesso di templi, visibili da lontano per il loro essere a strapiombo. Dalla cima vedrete un panorama mozzafiato della zona circostante, tra cui il Crocodile Mount, da dove i khmer rossi lanciavano colpi di mortaio sulle forze governative. Dal Phnom Sampeau passava infatti la linea del fronte, come ricorda un cannone posizionato in cima al monte. Nei pressi ci sono anche delle grotte diventate tristemente famose come luoghi di eccidi compiuti dai khmer rossi. La strada che congiunge il Phnom Banan al Phnom Sampeau passa tra campagne stupende, ma è sterrata e costellata di buche. Valutate quindi se utilizzare una motoretta oppure un tuk tuk. Fate attenzione alle scimmie che qui sono un po’ moleste.

I pipistrelli

Se state organizzando una visita al Phnom Sampeau cercate di programmarla per il tardo pomeriggio. A poche centinaia di metri dai templi, infatti, potrete ammirare uno stupefacente spettacolo naturale. Intorno alle 18:00 di ogni giorno, dalla fenditura nella montagna escono centinaia di migliaia di pipistrelli, alcuni dicono milioni. Dalla spaccatura nella roccia, dietro cui si cela un sistema di grotte, per circa un’ora un flusso incessante di pipistrelli disegnerà nel cielo una scia senza fine, ancora più impressionante se visto da lontano, con il cielo costellato di ghirigori neri.

Il Bamboo train

Una delle principali attrazioni turistiche di Battambang è il bamboo train, ossia la corsa su rotaie di piccole piattaforme in bamboo. Inventato dai contadini, che volevano accedere ai mercati di Battambang anche dopo la dismissione della ferrovia, questa forma di trasporto è presto diventata una meta per molti turisti. La corsa dura circa 10 minuti ed è preferibile farla al mattino o verso sera, ossia non nei momenti più caldi della giornata.

Cosa aspettate? Lanciatevi alla scoperta di Battambang!

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts